FARE NASCERE LA PASTA MADRE 

 
 
1 giorno
200 g farina 
100 cc acqua
1 cucchiaio di miele

3 Giorno
200 farina
100 cc acqua
2 cucchiai di yogurt bianco

ogni due giorni sucessivi
200 g farina
100 cc di acqua

Impastare la farina e l’acqua e il miele formare una pagnottina e coprirla con un canovaccio e lasciarla riposare per 2 giorni


terzo giorno 
Aggiungere lo 2 cucchiai di yogurt bianco e 200g farina 100 cc acqua impastare bene il tutto mettere in un’altra ciotola coprire e lasciare ferma per 2 giorni

5 aggiungere 600g di farina e 300 cc di acqua impastare il tutto, cambiare ciotola coprire e lasciare stare per 2 giorni.

A questo punto occorre ogni due giorni prendere 300 g di impasto e aggiungerci 200 g di farina 100 cc di acqua e impastare bene e cambiare ciotola coprire.

Avremo un avanzo di pasta che si può adoperare aggiungendolo ad un impasto normale con il lievito di birra. 

Dopo circa 20 – 30 giorni la pasta madre sarà pronta e si noterà che il nuovo impasto raddoppierà in 3-4 ore  e nella pasta si formeranno tante bollicine


A questo punto si può adoperare. 

Prima di fare il pane o altre preparazioni dividere a metà la pasta madre e la prima parte ri rimpasta con 200 g di farina e 100 cc di acqua in modo da avere sempre 600 g di pasta madre. 
Con l’altra metà si può impastare 1 Kg di farina.

Se si usa con una frequenza superiore ai due giorni conviene metterla in frigorifero, in questo caso conviene toglierlo dal frigo alcune ore prima dell'utilizzo per farla riinvenire.

raccomandazioni:

per la pasta madre usare solo farina bianca 0 o manitoba (specialmente all'inizio)

cambiare sempre la ciotola affinchè sia sempre pulita. Siccome è acida si devono usare materiali come plastica (buona), legno, acciaio inossidabile,  non usare rame o alluminio.

non mettere  mai il sale:  blocca la lievitazione.